Italia: statue coperte durante la conferenza stampa del presidente iraniano Rouhani

Ed è subito polemica internazionale, sulla decisione Italiana di coprire le statue, raffiguranti i nudi, ai musei Capitolini,  in occasione della visita del presidente iraniano  Hassan Rouhani, venuto in Italia per una conferenza stampa con il premier Matteo Renzi.

“Non ci sono stati contatti a questo proposito. Posso dire solo che gli italiani sono molto ospitali, cercano di fare di tutto per mettere a proprio agio gli ospiti, e li ringrazio per questo”, dichiara Hassan Rouhani. (fonte R.it esteri)

Il segretario generale di Palazzo Chigi, Paolo Aquilanti, avvia indagine interna per accertare le responsabilità del caso, visto che non è stato ancora individuato il soggetto che ha preso la decisione di istallare dei pannelli per la copertura dei nudi.

Intanto su twitter il ministro della cultura…Dario Franceschini

“Incomprensibile la scelta di coprire le statue. C’erano molti altri modi di rispettare la sensibilità di un importante ospite straniero”.

Noi della redazione di MeGusta non possiamo che pensarla come lui. Nel resto le sculture, la pittura e l’arte sono il simbolo dell’italia, della nostra cultura che negli anni si è espressa attraverso l’arte e la letteratura. L’italia fu’ nella storia la culla di grandi menti, di artisti di fama internazionale. Chi viene nel nostro paese dovrebbe assaporare la cultura che si respira, le nostre tradizioni, perché è bello andare in un altro paese per conoscere l’altro. L’Italia non dovrebbe nascondere il proprio patrimonio artistico, perché questo racconta la storia del suo popolo. Poi i nudi, non possono essere negati, perché sono espressione di bellezza e di proporzione, frutto di studi e di tecniche che nel tempo si sono affinate, regalandoci tali spettacoli di una bellezza sopraffina.

Vi lascio con il commento di Sgarbi sulla vicenda: “Mai scesi così in basso. Umiliati in casa nostra”

E voi cosa ne pensate?

Lady MeGusta

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi