TREDICI – ECCO GLI 11 MOTIVI DI HANNAH BAKER PER NON SUICIDARSI!

Durante l’ultimo episodio della seconda stagione di Tredici la mamma di Hannah Baker consegna a Clay una lista che ha trovato nel proprio computer.

Questa lista scritta da Hannah prima del folle gesto elenca gli 11 motivi per non suicidarsi, se ne avesse trovati solamente altri due/tre forse le cose sarebbero andate diversamente.

Ecco gli 11 motivi per non suicidarsi di Hannah Baker:

1) Mamma e Papà: Incolperebbero se stessi, e non è colpa loro.
2) New York: Potrei andare lì un giorno. Se non per il college, allora dopo il college. E forse potrei ricominciare lì.
3) Clay: Anche lui penserebbe che è colpa sua, e non lo è. Penserà che avrebbe potuto salvarmi. Ma non possiamo salvare le persone, non in quel modo almeno – è più complicato di così.
4) Scrivere: Potrei, potrei davvero scrivere qualcosa di grande un giorno. Farlo pubblicare. Potrei persino diventare una scrittrice. Sembra improbabile – ma possibile.
5) Papà: Senza dubbio mi vuole bene. Vuole sempre ciò che è meglio per me. Anche se sono incazzata con lui, sarebbe ingiusto lasciarlo.
6) Mamma: Non so se riuscirebbe ad andare avanti. È già sempre molto nervosa. Ma forse è già per colpa mia. So che mi vuole bene – vorrei che sapesse che lo so.
7) Mamma e Papà: Lavorano duramente per darmi una vita migliore. Li deluderei.
8) Casco: È davvero un bravo ragazzo. E mi piace davvero. E forse siamo fatti per stare insieme. Non lo so. Ma forse. Se me ne vado, non lo scopriremo mai.
9) Forse: Un giorno potrei fare la differenza nella vita di qualcun altro.
10) Forse: Avrò una figlia mia un giorno, e forse potrebbe essere lei quel qualcun altro.
11) Forse: Non è così male come penso che sia. Forse migliorerà.

Nomina Clay ben due volte (3° e 8° motivo) ma purtroppo non è stato abbastanza 🙁

 

 

Rispondi